Cerca

Progetto “50 anni di Fiat… nelle scuole”: concorso ai nastri di partenza

Data pubblicazione: 19/12/2022

Tipo Documento: Comunicazione

Settore: Comunicazioni

Numero: 46

Promuovere la storia dello sviluppo industriale dell’automotive all’interno delle scuole. È questo l’obiettivo del progetto “50 anni di Fiat… nelle scuole” promosso dal Consorzio industriale del Lazio insieme al Comune di Piedimonte San Germano e all’associazione Pro Loco di Piedimonte San Germano.

L’iniziativa si svolgerà all’interno di tutte le scuole medie del territorio regionale che vorranno aderire e prevede l’organizzazione di un incontro in cui si racconterà la storia dell’insediamento industriale ex Fiat (oggi Stellantis) e la conseguente nascita dell’indotto industriale che conta migliaia di micro, piccole e medie imprese. Subito dopo gli studenti dovranno presentare un lavoro per classe in cui raccontare la loro visione dell’insediamento industriale. Nello specifico dovranno scegliere una forma di racconto originale (senza limiti o preclusioni) in cui emerga la loro chiara visione dello stabilimento automobilistico e, più in generale, del settore industriale.

Il progetto, che ha ottenuto anche la collaborazione del gruppo Stellantis, sarà collegato a un concorso che prevede un contributo economico che sarà devoluto alle prime tre scuole classificate. Inoltre per gli studenti che si classificheranno al primo posto ci sarà la possibilità di visitare lo stabilimento Stellantis di Piedimonte San Germano.

«Celebrare e raccontare la storia del più importante insediamento produttivo della provincia di Frosinone è un obiettivo importante che come Consorzio industriale abbiamo deciso di portare avanti. – ha affermato il Presidente del Consorzio industriale del Lazio Francesco De Angelis Dal 1972, quando l’allora Fiat decise di aprire lo stabilimento a Piedimonte San Germano, la storia industriale di questa provincia è profondamente cambiata. Il gruppo automobilistico ha portato benessere in termini di ricadute dirette e indirette con la nascita di migliaia di aziende, di micro, medie o grandi dimensioni, che sono collegate alle produzioni industriali. Oggi ci sono migliaia di famiglie che vivono grazie al lavoro generato da queste società. In questi cinquant’anni abbiamo potuto assistere a tanti cambiamenti industriali che hanno riguardato la storia di Fiat, oggi Stellantis, ma più in generale il cambiamento di tutto il tessuto industriale. Segmenti che si stanno evolvendo con le nuove tecnologie, con politiche sempre più green e con iniziative che sono lungimiranti per lo sviluppo e la tenuta dei nostri insediamenti. Lungimiranti come lo furono le idee del 1972 che hanno portato a grandi e importanti cambiamenti. Anche il Consorzio lavora proprio su questo obiettivo, penso alla “Fabbrica del bello” che è un progetto pilota ipertecnologico unico in tutta la regione Lazio, ma anche all’utilizzo del Metaverso che abbiamo presentato la scorsa estate nell’ambito del Med Blue Economy. Vogliamo raccontare ai ragazzi delle scuole lo sviluppo industriale, i cambiamenti che si sono vissuti, le nuove sfide. Vogliamo che i giovani, che sono il nostro futuro, possano rendersi conto delle grandi eccellenze che abbiamo in provincia di Frosinone. Di questo parleremo nel corso di questo speciale progetto che porteremo avanti con il Comune di Piedimonte San Germano. Un ringraziamento lo rivolgo al gruppo Stellantis che ha accolto con favore questa iniziativa, dando la propria collaborazione e dando la disponibilità ad ospitare la scuola vincitrice all’interno dello stabilimento per una visita che rappresenterà, sicuramente, un momento unico e indimenticabile per tutti loro».

«I cinquant’anni dell’insediamento dello stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano è un evento importante che deve essere celebrato – ha affermato il Sindaco di Piedimonte San Germano Gioacchino FerdinandiAbbiamo iniziato a ottobre con un consiglio comunale aperto a tutte le istituzioni del territorio dove ognuno ha potuto portare il proprio contributo. Ora continuiamo con questo progetto, promosso dal Consorzio Industriale del Lazio e al quale abbiamo subito aderito. È importante raccontare ai ragazzi delle scuole medie, che rappresentano il nostro futuro, la storia di questo territorio. Una storia industriale che in questi cinquant’anni ha visto un profondo cambiamento con un’evoluzione economica, sociale e di industrializzazione importante. Lo sviluppo economico portato avanti in questi cinquant’anni ha portato a un forte benessere. Bisogna ricordare sempre da dove siamo partiti, dove siamo arrivati e dove possiamo arrivare. Sono sicuro che i ragazzi sapranno cogliere questa importante storia e sapranno capire l’importanza di supportare il nostro tessuto industriale sempre con servizi e infrastrutture di ultima generazione».

Progetto “50 anni di Fiat… nelle scuole”: concorso ai nastri di partenza

Data creazione: 19/12/2022

Data ultimo aggiornamento: 01/02/2023

Allegati (totale: 3)
Bando
(710.13 KB)
Allegato 1 - Domanda di partecipazione
(625.64 KB)
Allegato 2 - Informativa sulla privacy
(520.77 KB)

Comunicazioni e Avvisi correlati

Piano regolatore ex Cosilam, arriva l’approvazione definitiva dell’Assemblea
Comunicazioni – Comunicazioni 21/02/2024
Concluso l’iter del Piano regolatore dell’ex Cosilam. Questa mattina l’Assemblea Generale dei Soci ha approvato all’unanimità l’atto finale che chiude il percorso avviato dall’ex Consorzio del Lazio meridionale.
Messa in sicurezza a Broccostella, al via i lavori su via delle Industrie
Comunicazioni – Comunicazioni 10/01/2024
Al via i lavori per la messa in sicurezza di via delle Industrie (già via Ferrazza), nel tratto del comune di Broccostella. Ieri mattina erano presenti sul cantiere, già avviato, il presidente del Consorzio Industriale del Lazio, Francesco De Angelis, ed il sindaco di Broccostella Domenico Urbano. Con loro, tra gli altri, il progettista dell’opera, ing. Stefano Polsinelli ed il responsabile del procedimento, arch. Domenico Montoni.
Nuovi progetti e contributi alle imprese. Online il nuovo numero de Il Trimestrale
Comunicazioni – Comunicazioni 04/01/2024
Il progetto Helios per la nascita del più grande polo di produzione a idrogeno, ma anche l'avvio dei cantieri in tutto il Lazio con un piano d'investimento di circa 40 milioni di euro. Tutto questo nel nuovo numero de Il Trimestrale.

Questo sito web utilizza cookie tecnici necessari per il corretto funzionamento delle pagine; NON sono utilizzati cookie di profilazione finalizzati all'invio di messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in Rete. Il sito web consente l'invio di cookie di terze parti (tramite i social network). Accedi all'informativa estesa, per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare.

Privacy policycookies